Cosmo, “Turbo” è la sua sorpresa

In rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo dell'artista piemontese, che anticipa l'album Cosmotronic

Cosmo torna e mette il turbo. Nel vero senso della parola, perché Turbo è il titolo del suo nuovo singolo, in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali proprio da oggi, venerdì 24 novembre. Il ritmo del brano è veloce, allegro; il contenuto, invece, è anche politico: “Questo pezzo – spiega l’artista piemontese – contiene diversi elementi, una serie di idee deliranti: il ritmo, il testo, la risata, la realtà e la fuga dalla realtà, l’esotico e il meccanico, la merda e il ballo. Questa canzone è un frullatore con un motore turbo. E in qualche modo ci siamo dentro tutti“.

Annunciato a sorpresa tramite Facebook e con diecimila volantini distribuiti a Milano, Roma e Bologna, il brano anticipa la pubblicazione dell’album Cosmotronic, prevista per il 12 gennaio 2018 (etichetta indipendente 42 Records/Believe). Gli estimatori di Cosmo attendono con curiosità e con l’auspicio di poter godere di nuovi e appassionanti flussi di musica e pensieri.

Trentacinque anni, due figli, Marco Jacopo Bianchi è un ex professore di Storia. Dopo aver fondato la band indie rock dei Drink to Me, nel 2016 ha deciso di cominciare un percorso da solista e con l’album L’ultima festa ha ottenuto la certificazione Disco d’oro. Il suo ultimo singolo, Sei la mia città, ha raggiunto quasi 2 milioni di streaming su Spotify e il video ufficiale del brano ha superato il milione e mezzo di visualizzazioni su Youtube. La soddisfazione è d’obbligo.

Il nuovo disco sarà presentato con un tour omonimo di otto date speciali che porterà Cosmo nei più importanti live club italiani; non sarà il solito e reiterato concerto, bensì un vero e proprio party itinerante a cui si aggiungeranno di data in data dj special guest. Questi i primi appuntamenti: il 17 marzo a Bologna (Link), il 23 marzo a Firenze (Tenax), il 24 marzo a Milano (Fabrique), il 30 marzo a Torino (OGR), il 6 aprile a Roma (Atlantico), il 7 aprile a Napoli (Duel Beat), il 14 aprile a Marghera – VE (Rivolta) e il 21 aprile a Bari (Demodè).

Foto by Ufficio Stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here