In Italia poche case adatte alla Generazione Y

La maggior parte degli appartamenti in vendita e in affitto risulta inadeguata rispetto alle esigenze degli under 37.

Il 67% delle case italiane in vendita e in affitto risulta inadeguato alle esigenze dei Millennials: è quanto emerge da una recente analisi condotta da Immobiliare.it. Se dunque il mondo del marketing ha cominciato già da un pezzo a corteggiare la Generazione Y, quello del mattone evidentemente non ne ha ancora compreso a fondo l’importanza e le potenzialità. Sottovaluta il target, insomma, e questo è un errore madornale.

Lo studio di Immobiliare.it, basato sugli annunci di immobili residenziali, ha evidenziato come la proposta si traduca principalmente in case molto grandi, dunque inadatte ai giovani under 37 che decidono di andare a vivere soli (o meglio, finalmente possono) e in genere vanno alla ricerca di un bilocale. Solo il 10% dello stock residenziale, infatti, è costituito da appartamenti con due stanze e appena il 2% da monolocali. Oltre il 30% degli immobili conta invece quattro stanze, mentre il 36% è di grandezza pari o superiore a un pentavano. E non si tratta soltanto di dimensioni.

No, perché i Millennials restano insoddisfatti anche dal punto di vista estetico: il 50% delle residenze in Italia è di scarsa qualità e necessita di lavori di ristrutturazione e manutenzione. “I Millennials rappresentano il target ideale – spiega Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it – per il mercato degli affitti, a cui guardano con crescente interesse. È altrettanto vero che si tratta di un pubblico a cui anche il comparto delle compravendite può e dovrebbe puntare: mutui più accessibili e genitori ancora innamorati dell’idea di lasciare una casa ai figli, rendono la Generazione Y un’importante platea di potenziali acquirenti. Adeguare gli immobili alle esigenze dei Millennials, soprattutto nelle grandi città che sono quelle in cui vive la maggior parte di loro, è una delle sfide che proprietari e operatori del settore potrebbero cogliere e vincere in tempi brevi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here